Il Progetto - La Corte di Gaia
171
page-template-default,page,page-id-171,woocommerce-no-js,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,hide_top_bar_on_mobile_header,transparent_content,columns-3,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Il Progetto

La Corte di Gaia nasce dalla volontà di alcuni produttori di riunire i loro prodotti sotto un unico nome per renderli più facilmente riconoscibili dai consumatori promuovendone la qualità e la storia.
In questo modo, le diverse aziende riescono a mantenere il loro carattere agricolo senza subire trasformazioni di livello industriale, garantendo così, il loro carattere familiare e un maggior controllo delle loro produzioni legandole in modo inscindibile al territorio di provenienza.
Questo risultato è dato dalla passione di questi produttori che vogliono valorizzare il loro territorio e le loro tradizioni trasmettendola anche ai consumatori attraverso la qualità dei loro prodotti.

progetto la corte di gaia

La Corte di Gaia è ancora agli inizi ed in questo momento sono operative solo poche aziende, vista la complessità del progetto, è necessario che aderiscano solo quei produttori che sposano in toto lo spirito della Corte di Gaia altrimenti si finirebbe soltanto per creare l’ennesimo marchio.

prodotti del territorio - la corte di gaia

Ad oggi fanno parte del progetto tre aziende avicole del Veneto, quali, l’Azienda Agricola ALMA di Vicenza, l’Azienda Agricola Zurlo Amedeo di Padova e l’Azienda Agricola. Morini di Verona tutte produttrici di uova di galline allevate in Veneto. In aggiunta a queste tre aziende c’è “Polenta Val dell’Agno” un produttore di derivati del mais (farina, gallette, polenta…) che utilizza mais autoctoni e di qualità.
Sono inoltre allo studio, un produttore di salumi e un produttore di pane.

I Produttori